NOCE DANIELA

Guibourtia ehie

Nome botanico Guibourtia ehie, appartiene alla famiglia delle Fabaceae (leguminose). L’albero pur essendo stato scoperto nella Costa d’Avorio lo si trova disseminato con altre essenze nelle foreste umide oltre che di queste zone anche del Ghana, del Gabon, in Nigeria e nel Camerun .

Il legno duro e relativamente resistente agli attacchi di funghi e insetti. Stagiona facilmente. usabile preferibilmente in interno. Si impiega soprattutto per impiallacciature e lastronature, mobili di pregio, o come sostituto del palissandro.

Alburno e durarne sono differenziati. L ‘alburno appare di colore biancastro negli esemplari giovani e freschi, nel legno stagionato cambia però in grigio-bruno.

Il durarne presenta delle caratteristiche analoghe a quelle del noce con leggere variazioni giallo-brune o bruno-olivastre dipendenti dalla provenienza e quindi dalle caratteristiche del terreno ove è cresciuto. Il legno è decorativo e presenta, sovente, delle venature nerastre di buon effetto.

E’ un buon legno da lavoro, molto stabile quando è stagionato, duro, pesante.

Il peso specifico dei segati stagionati all’aria libera può essere valutato su 850 kg al metro cubo.

Il processo di essiccazione artificiale deve essere condotto molto lentamente per evitare fessurazioni e deformazioni.

Il legno trova tutti gli impieghi riservati al legno noce e quindi è molto consigliato per la costruzione di mobili, per arredamenti, parchetti a mosaico, per lavori al tornio ecc.

Il legno è conosciuto in Italia con il nome di Daniela o Daniella, ma tale denominazione non trova alcun riscontro sia nei nomi commerciali di altri paesi che in quelli all’origine.

Etna Legno s.r.l.

Sede legale: Via Paolo VI, 47

95031 Adrano (CT)

Sede Operativa: S.S.121 Km 28 – C.da Monafria

95047 Paternò (CT)

Contatti

+39 095 62 16 53

info@etnalegno.it

Seguici